Browsing "Birra Industriale"
Apr 18, 2011 - Birra Industriale    No Comments

Perlenbacher – Impressioni

Oggi cercherò di condividere con voi la degustazione di una birra facilmente reperibile al discout Lidl, portata a casa in confezione da 6 bottiglie da 1/2 litro a 1.99E.

La bottiglia ha la particolarità del tappo a corona con apertura twist (si svita) cosa a me poco gradita perchè poi non posso recuperare la bottiglia per le mie fermentazioni. Dalle notizie recuperate in intrenet la birra dovrebbe essere prodotta dal birrificio Mauritius sito a Zwickau in germania, qui il link al birrificio

perlenbacher.pngLa birra si presenta molto limpida, di colore dorato pallido, con schiuma fine e compatta ma che svanisce in breve tempo, 2-3 minuti, gasatura in linea con le altre pils commerciali.

Annusandola si percepisce un lieve aroma di vegetali, una traccia di luppolo molto leggera e una qualche sentore di malto.

In bocca si presenta inizialmente dolce, tra il malto ed il mais cotto, diventando poi secca ed astringente e citrica. L’amaro, non eccessivo, ha sentori erbacei e legnosi. La birra non presenta un corpo degno di particolari note in quanto molto leggero, caratteristica di molte birre commerciali.

 

A mio parere una birra anonima in cui si percepisce una nota dolce iniziale (mais?) che non ci si aspetta da una birra fatta secondo l’editto della purezza Reinheitsgebot

Potete trovare altre recensioni qui

Un saluto e in bocca al luppolo!!

Feb 27, 2011 - Birra Industriale    No Comments

EFES – Impressioni

Oggi sono qui a condividere una birra industriale acquistata in un grande ipermercato, tra gli scaffali a prezzo più basso. Normalmente il prezzo è di poco superiore all’euro per una lattina, ma in promozione l’ho trovata a meno di 70 EuroCent.

La birra è la Efes Pilsner, prodotta in Turchia dal gruppo Analdolu, qui il link al produttore.

efes.pngLa birra si presenta molto limpida, di un bel colore dorato, con schiuma fine e persistente, gasatura decisamente frizzante. Aspetti comunque normali per una birra commerciale.

In etichetta si legge che oltre al malto d’orzo hanno utilizzato anche il riso. Riso che dovrebbe dare un gusto più secco ed acidulo alla birra.

Annusandola si percepisce un lieve aroma dolce, una traccia di luppolo molto leggera e una nota alcoolica.

In bocca si presenta inizialmente dolce, tra il malto ed il mais cotto, diventando presto molto secca. A seguire percepiamo note astringenti ed acidule e sul finire la nota amara del luppolo. Dopo averla deglutita in bocca rimangono note dolci, acidule e leggermente astringenti.

 

Il mio parere è di una birra anonima, potrebbe essere confusa con deverse altre dello scaffale del supermercato, la nota caratteristica di questa birra è il gusto secco ma con un retrogusto dolce.

 

 

Un saluto e in bocca al luppolo!!

 

 

Feb 24, 2011 - Birra Industriale    No Comments

Baltika n°4 – impressioni

Era da qualche settimana che, mentre eseguivo il mio abituale giro di spesa alimentare, un cartello appeso ad un piccolo negozio attirava la mia attenzione. Più passavo nei pressi del negozio più la curiosità entrava in me.

 

logo_en.gif

 

Finalmente mi sono deciso, sono entrato nel negozio e sullo scaffale trovo una buona varietà di birre russe.

Come avete capito oggi cercherò di condividere con voi l’assaggio della birra che porta il nome “n°4” prodotta dalla birreria “Baltika” sita in ST. Pietroburgo, Russia (Speriamo che la birra non sia fatta con l’acqua di raffreddamento dei reattori di Chernobyl, eh eh 🙂   ) .

Cliccando qui andate direttamente al sito della birreria

 

baljithka.pngCome detto sopra il mio primo assaggio è stato per la n°4, alcool 5,6% Vol. pagata 1.75 Euro. Birra bevuta alla cieca, prima di stapparla non sapevo cosa aspettarmi ed avevo un certo timore.

La birra si presenta di un bel colore rame scuro con una schiuma color nocciola, compatta con bolle medio piccole. In trasparenza leggerissimamente velata e decisamente fluida. Punto debole la schiuma con bassa persistenza. Gasatura nella norma per una birra industriale.

Portata al naso si nota subito che non è la solita birra industriale, si percepiscono chiaramente i profuni del caramello, del mou, dello zucchero candito, più aumenta la sua temperatura più si percepiscono aromi fruttati.

All’assaggio la bocca si riempie di note dolci, caramello, malto, malto tostato, miele la fanno da padrone e con una persistenza molto elevata. Basso l’amaro, non particolarmente significativo.

Alla fine vi dico che la birra mi è piaciuta ed è stata sopra ogni aspettativa.

PS

Sul sito indicano che la birra è prodotta con malto di segale

qui trovate la descrizione originale della birra

 

Un saluto e in bocca al luppolo!!